Calcio, Cerveteri: altri tre punti e primato per gli uomini di Cotroneo

Bella, cinica, compatta. La squadra di Carlo Cotroneo non vuole più fermarsi e piazza un altro colpo da manuale. Perché vincere ad Aranova non è un caso, è segno di una formazione capace di potersi ritagliare un ruolo importante nel girone A di Promozione. Temutissima alla vigilia l’Aranova di mister Bernardini. Ma il Città di Cerveteri ha sovvertito i pronostici della andando a prendersi i tre punti vincendo 1-2 nel recupero della seconda giornata (non si era giocato il match per via del nubifragio). E’ la terza vittoria in altrettante gare.

 

Tre rigori concessi dall’arbitro Papagno di Roma 2. Tutti trasformati. A cominciare dal primo, dato alla formazione ospite all’8°minuto di gioco. L’uomo più in forma del momento, Alessandro Spanò, calcia, come aveva fatto domenica scorsa in casa contro la Pescatori Ostia, battendo Molon. Stesso minuto, ma nella ripresa, e il direttore di gara assegna un altro penalty, stavolta per l’Aranova. Dal dischetto si presenta Abbondanza che pareggia il conto delle reti. La gara sembra scivolare via verso il pareggio quando arriva un altro calcio di rigore per il Cerveteri. Spanò è fuori (sostituito da Giancecchi), dagli undici metri va Coda che porta in vantaggio i verdeazzurri. Una sintesi che racchiude il recupero di campionato giocato ad alta intensità. Analisi della partita affidata al mister, Cotroneo. “Cosa dire ai ragazzi? Sono stati bravi, contro una squadra fortissima. Se andiamo a vedere l’andamento nei 90 minuti non ci siamo risparmiati. Abbiamo disputato un primo tempo eccezionale, creando 10-12 occasioni offensive compresi i calci piazzati. Il nostro portiere Ulissi ha effettuato solo due interventi, è stato bravo ma vuol dire che non abbiamo concesso molte opportunità ai nostri avversari, pur soffrendo in alcuni momenti. In questo dobbiamo migliorare, nel gestire meglio le partite e raccogliendo i frutti di ciò che produciamo come gioco e occasioni”. Uno sguardo sul futuro. “Ce la giocheremo con chiunque, non abbiamo pensieri. Sono gli altri che ora devono preoccuparsi di noi. Domenica affronteremo l’Ottavia, altra squadra accreditata alla vigilia come protagonista. Poi ospiteremo la Compagnia Portuale. Speriamo di avere le nostre tribune piene al Galli, serve il sostegno del pubblico”. Soddisfatto Spanò, la punta spietata. “Per me è un momento ottimo – confessa l’attaccante – non mi aspettavo di trovarmi in testa alla classifica marcatori con 4 reti dopo 3 partite. Devo continuare a lavorare così come tutta la squadra. Piedi sempre per terra anche se con l’Aranova abbiamo dimostrato di essere forti. Ora pensiamo all’Ottavia, non sarà facile ma ce la giocheremo”.

 

ARANOVA-CERVETERI 1-2

Reti: 8’p.t. Spanò (C), 8’ s.t. Abbondanza (A), 37’ s.t. Coda (C)

Arbitro: Papagno di Roma 2

Note: Ammoniti Savarino, Di Carlo e Proietti (A); Amendola e Ulissi (C)

 

Aranova: Molon, Urbani, Proietti (30’ s.t. Ubaldini), Commentucci, Pennazzi R. (40’ s.t. Stembock), Di Carlo, Iezzi, Savarino, Angrisani (25.s.t Mariani), Abbondanza, Pennazzi D (1’s.t. Campoli). A disp. Tiozzo, Buffone, Scaccia. All. Bernardini

Città di Cerveteri: Ulissi, Giorgi (12’ s.t. Paris), Amendola, Tabirri, Zappellini, D’Amelio, Coda (40 ‘s.t. Giustini), Polito, Spanò (12’ s.t. Giancecchi), Paraschiv, Angelucci (45’ s.t. Lauria). A disp. Rasicci, Rossi, Morlando. All. Cotroneo

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Comment