Cerveteri, piromane beccato dalle telecamere

Non fanno sconti a nessuno le foto-trappole posizionate nel territorio comunale di Cerveteri contro l’abbandono di rifiuti e il formarsi di discariche abusive lungo le strade. Oltre 50.000 euro e altri 150.000 di sanzioni da riscuotere, a tanto ammonta il bottino maturato dai controlli incrociati della Polizia Locale e dalle foto-trappole.

Dopo il blitz dello scorso fine settimana a Valcanneto, quando in una sola giornata sono stati elevati oltre 30 verbali, le foto-trappole hanno immortalato  l’autore che nei giorni scorsi ha dato alle fiamme un cumulo di rifiuti in una località di campagna del territorio. Il responsabile è stato identificato ed immediatamente deferito all’Autorità Giudiziaria. Non è stato possibile disporre l’arresto però del responsabile, in quanto non colto in flagranza di reato. In tali casi infatti, se colto sul fatto, il colpevole rischia fino a cinque anni di reclusione, che diventano sei se si tratta di rifiuti classificati come pericolosi.

“Da oltre due anni insieme alla Polizia Locale, con l’ausilio delle Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente – ha detto l’Assessora all’Ambiente del Comune di Cerveteri – abbiamo dato vita ad una task force per accertare le violazioni sulla gestione dei rifiuti ed in particolare per identificare coloro che abbandonano e scaricano i loro rifiuti dove capita piuttosto che rispettare le regole della raccolta differenziata, costituendo un danno non solo ambientale ma anche di rilevante spessore economico per l’Amministrazione comunale e, di rimando, anche per tutti i cittadini”.

“Il lavoro svolto delle telecamere posizionate sul territorio – ha dichiarato Elena Gubetti, Assessora all’Ambiente del Comune di Cerveteri – non solo ha contribuito ad arginare in parte il fenomeno delle discariche abusive, ma ha dato altri riscontri significativi e le immagini hanno consacrato una scena completa di chi si ferma davanti a un grosso cumulo di rifiuti, si guarda intorno e poi decide di darvi fuoco senza curarsi dei pericoli che ne potevano derivare”.

“È un risultato importante, raggiunto dopo molti mesi di continui spostamenti delle telecamere e foto-trappole su tutto il territorio – ha dichiarato il Comandante della Polizia Locale Marco Scarpellini – un obiettivo raggiunto anche grazie all’impegno costante dei volontari delle Guardie Ecozoofile di Cerveteri. Sono migliaia i verbali elevati in questi mesi, in cui il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade sta minando seriamente il nostro territorio. Ma la battaglia continua, senza abbassare la guardia, contro queste persone incivili che stanno contribuendo ad un degrado del territorio contribuendo ad arricchire la presenza di sacchi di spazzatura di ogni tipo disseminati su molte strade del comprensorio”.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Comment