San Nicola, “a rischio il servizio del 118 notturno”

“Chiediamo all’Ares 118 ed alla Regione Lazio di non sospendere dal 15 ottobre il servizio notturno dell’ambulanza del presidio di Marina di San Nicola. Un punto di riferimento importante per i cittadini del litorale che rischia di tornare operativo solo dalle 8 alle 20”.

L’appello è del sindaco Alessandro Grando in merito all’imminente riduzione del servizio di emergenza del 118 nella frazione di Ladispoli essendo in via di conclusione la fase sperimentale estiva.

“Dai dati statistici che abbiamo appreso – prosegue Grando – è emerso come l’ambulanza di Marina di San Nicola in tre mesi abbia effettuato circa 800 interventi di emergenza, dei quali 170 sono stati realizzati nelle ore notturne. E’ palese come il presidio del 118 sia importante per i residenti di Ladispoli e Cerveteri, oltre che per le migliaia di villeggianti presenti sulle nostre spiagge in luglio ed agosto. Ridurre l’orario di servizio dell’ambulanza sarebbe come smantellare una struttura che funziona e rappresenta un importante valore aggiunto agli automezzi della postazione del 118 della via Aurelia. I cittadini del litorale vogliono a viva voce questo servizio notturno, come ha dimostrato in passato la petizione popolare organizzata dal Codacons che raccolse decine di migliaia di firme”.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Comment