Baldoni (Dis), fare sistema su cybersicurezza – Hi-tech

Baldoni (Dis), fare sistema su cybersicurezza – Hi-tech


“Sul fronte cyber si deve fare sistema perché la trasformazione digitale investe tutto, dall’agricoltura allo spazio. La sicurezza delle infrastrutture critiche è vitale. E’ in gioco la sicurezza nazionale, alla stessa stregua del terrorismo”. Lo ha detto Roberto Baldoni, Vicedirettore per la cybersecurity del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza della Presidenza del Consiglio, all’indomani dell’approvazione della legge sulla Cybersicurezza da parte della Camera dei Deputati, parlando a Roma al Cyber Security 360 Summit. “È importante fare sistema, non può essere coinvolta solo l’intelligence, anche il sistema industriale e di ricerca si devono muovere con noi – ha aggiunto – Se falliamo su questo punto abbiamo un problema di sicurezza geopolitica che ha impatti sul paese e sull’economia domestica. Significa perdere indipendenza e prosperità economica”. 

Per Baldoni, uno dei punti importanti della legge sulla cybersicurezza sono le norme più stringenti e tempi più brevi per la notifica degli incidenti informatici e l’accorciarsi della catena di comando nel passaggio delle informazioni a chi deve gestire un attacco informatico a livello nazionale. “La cybersecurity è un orizzonte – ha concluso Baldoni – non raggiungeremo mai la sicurezza assoluta poiché cambiano le tecniche d’attacco e di conseguenza ci dobbiamo adattare anche noi. E lo dobbiamo fare a livello normativo e di sistema pese, con questa consapevolezza faremo un buon lavoro sul perimetro della cybersicurezza”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA