Bank of England vuole veder chiaro su moneta virtuale Facebook – Tlc

Bank of England vuole veder chiaro su moneta virtuale Facebook – Tlc


Mark Carney non dice no a Libra, il controverso progetto di moneta virtuale che Facebook ha annunciato per bocca di Mark Zuckerberg per l’anno prossimo. Ma resta cauto e predica la necessità di “regole”. Intervistato dalla Bbc a margine della serata di gala annuale del business britannico alla Mansion House di Londra, il governatore della Banca d’Inghilterra (Bank of England, BoE) ha avvertito che l’istituto da lui guidato intende definire “regole di base anticipate”.

Libra, ha aggiunto, dovrà essere uno strumento “sicuro o non dovrà esistere”. In ballo – ha notato – ci sono “la tutela dei consumatori, l’integrità del mercato, la necessità di rispettare certi diritti sulla privacy delle persone”. Inoltre “non sarà consentito” che la nuova moneta virtuale diventi un veicolo “per terroristi e criminali”. “Tutte le maggiori banche centrali globali e le istituzioni di supervisione – ha concluso Carney – hanno un controllo diretto regolatorio su questo, vediamo come (Libra) funzionerà: è una questione aperta da affrontare a mente aperta”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA