Camera Usa alza il tiro, chiede l’audizione di Bezos – Tlc

Camera Usa alza il tiro, chiede l’audizione di Bezos – Tlc


La Camera americana alza il tiro e chiede di sentire Jeff Bezos nell’ambito dell’indagine antitrust in corso su Amazon. Un’audizione consentirebbe ai deputati di chiedere direttamente a Bezos di rispondere alle accuse di abuso di mercato, di carenze nel trattamento dei lavoratori nei magazzini e di penalizzazione delle piccole aziende.

Negli ultimi anni diversi amministratori sono stati sentiti in Congresso, fra questi Tim Cook di Apple e Mark Zuckerberg di Facebook. Finora Bezos è invece riuscito a evitare un’audizione.

La richieste presentata dai deputati mostra come l’inchiesta antitrust non si è fermata con il coronavirus.

Intanto, la trimestrale di pochi giorni fa ha rilevato come i ricavi di Amazon volano con il coronavirus che costringe a casa miliardi di persone in tutto il mondo. Il colosso di Jeff Bezos ha chiuso il primo trimestre con ricavi in aumento del 26% a 75,5 miliardi di dollari, sopra le attese degli analisti e pari a circa 33 milioni all’ora. Un boom che però ha un costo: l’utile netto è calato del 29% a 2,5 miliardi di dollari, sotto le attese degli analisti.

E i costi continueranno: nei tre mesi in corso Amazon stima di spendere 4 miliardi di dollari o più per le spese legate al coronavirus, che includono quelle per la sicurezza dei suoi dipendenti.

Per il secondo trimestre Amazon prevede ricavi fra i 75 e gli 81 miliardi di dollari, con una crescita fra il 18% e il 28% rispetto allo stesso periodo del 2019. Alla luce dell’attesa spesa di 4 miliardi, Amazon stima che il risultato operativo potrebbe oscillare fra una perdita di 1,5 miliardi e un utile di 1,5 miliardi
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA