Corea del Sud, arriva un’app per le quarantene – Software e App

Corea del Sud, arriva un’app per le quarantene – Software e App


In Corea del Sud le autorità sanitarie utilizzeranno una app per controllare, tramite il Gps dello smartphone, il rispetto della quarantena. Lo riporta la rivista del Mit, secondo cui attraverso l’applicazione sarà possibile anche per le persone isolate fornire i dati sul proprio stato di salute.

Le norme decise da Seoul prevedono che siano messi in quarantena tutti i positivi al tampone e i contatti stretti, definiti come coloro che sono stati entro i due metri da un paziente confermato o che siano stati nella stessa stanza quando una persona positiva al Sars-Cov-2 hanno tossito.

Una volta ricevuto l’ordine di entrare in isolamento i soggetti non possono lasciare l’area di quarantena, devono evitare ogni contatto con i familiari e sono assegnati ad un ufficiale sanitario che li contatta due volte al giorno per conoscere lo stato di salute. Con la app invece i pazienti mandano l’aggiornamento da soli, e se lasciano la quarantena un allarme viene inviato sia a loro che all’ufficiale. Al momento l’uso della app è su base volontaria, e chi vuole può optare per il controllo ‘tradizionale’.

“Il numero di persone in quarantena nel paese ha raggiunto i 30mila, e c’è un limite alle risorse umane disponibili per monitorarle – afferma Jung Chang-hyun, il ministro che ha supervisionato lo sviluppo – la app servirà a rendere le procedure più efficienti”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA