Google e Facebook mettono al bando pubblicità mascherine – Internet e Social

Google e Facebook mettono al bando pubblicità mascherine – Internet e Social


Google segue le orme di Facebook e mette temporaneamente al bando tutti gli annunci pubblicitari relativi alle mascherine per uso medico, che sono proliferati online – spesso con prezzi esorbitanti – in seguito all’epidemia di Coronavirus.

“Per un eccesso di cautela, abbiamo deciso di vietare temporaneamente tutti gli annunci di maschere mediche per il viso”, ha detto una portavoce di Google alla Cnbc. “Stiamo monitorando attivamente la situazione e continueremo ad agire nel modo necessario per proteggere gli utenti”.

Per far sparire gli annunci delle mascherine serviranno “alcuni giorni”, ha dichiarato il portavoce. Quanto alla possibilità che la misura sia estesa ad altri articoli legati all’epidemia, “stiamo continuando a valutare” se il divieto debba applicarsi ad altri prodotti, ha dichiarato il portavoce.

Nei giorni scorsi giro di vite anche da Facebook e Instagram sulle pubblicità di mascherine e altri dispositivi sanitari su cui si è scatenata la caccia all’acquisto. 

La scelta della società di Menlo Park è stata annunciata dal suo direttore per la gestione dei prodotti, Rob Leathern. Ha sottolineato come la misura sia indispensabile per porre un freno al tentativo di alcune persone di sfruttare l’attuale situazione d’emergenza. 

 

 

  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA