I nativi digitali non sono distratti dalle mail – Internet e Social

I nativi digitali non sono distratti dalle mail – Internet e Social


I ‘nativi digitali’ sono molto più bravi dei ‘non millennial’ a gestire tutte le interruzioni dovute alla tecnologia, dai messaggi Whatsapp alle email, tanto che la loro produttività non viene compromessa e anzi aumenta. Lo afferma uno studio pubblicato da Applied Neuropsychology: Adult della Florida Atlantic University.

Per la ricerca sono stati arruolati 120 soggetti tra i 18 e i 40 anni, a cui è stato chiesto di partecipare ad una simulazione di una normale giornata di lavoro. I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi, uno che riceveva continue interruzioni ‘tecnologiche, uno che invece non ne riceveva e un gruppo di controllo.

I ricercatori hanno confrontato il livello di ansia, l’accuratezza e il tempo di risposta ai vari compiti assegnati dei soggetti, verificando che non c’era nessuna differenza tra i tre gruppi, e anzi le persone che venivano interrotte mostravano una maggiore efficienza. “Siamo stati veramente sorpresi di scoprire peggiori performance nel gruppo che non riceveva nessuna interruzione – afferma Monica Rosselli, uno degli autori -. Sembra che la Net Generation riesca benissimo a spostare la propria attenzione perchè l’information technology è intrecciata alla loro vita”.

Per una persona non ‘nativa digitale’, sottolinea lo studio, servono 25 minuti per tornare a concentrarsi dopo una interruzione digitale, e nel 41% dei casi lo stop porta all’abbandono del compito assegnato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA