Il traduttore di Google arriva su Maps – Software e App

Il traduttore di Google arriva su Maps – Software e App


Le mappe e il traduttore, due tra le più popolari funzioni di Google, si uniscono in matrimonio per aiutare chi viaggia in un paese straniero nell’orientarsi ma anche nelle prenotazioni di un ristorante. La nuova funzione è disponibile a partire da questo mese, anche in Italia.

La funzione consente al telefono di pronunciare il nome o l’indirizzo di un luogo nella lingua locale. È sufficiente toccare il nuovo pulsante con l’icona dell’altoparlante accanto al nome o all’indirizzo del luogo e Google Maps lo dirà ad alta voce, rendendo il viaggio più semplice. E quando si ha bisogno di fare una conversazione più articolata, Google Maps collega rapidamente all’app Google Traduttore. La tecnologia di sintesi vocale rileva automaticamente la lingua del telefono per determinare quali luoghi potrebbero richiedere un aiuto per la traduzione. Ad esempio, se il telefono è impostato sull’inglese e si stanno cercando luoghi di interesse a Tokyo, accanto al nome e all’indirizzo del luogo apparirà l’icona dell’altoparlante, così si potrà ottenere una traduzione in tempo reale. La nuova funzionalità sarà disponibile nel corso del mese sui sistemi Android e iOS con il supporto per 50 lingue, compreso l’italiano, a cui ne verranno aggiunte altre.

“Quando ci si trova in un paese straniero di cui non si conosce la lingua, muoversi può essere ancora difficile, specialmente quando si presenta la necessità di parlare con qualcuno. Provate a pensare a quelle volte in cui avete provato a parlare con un tassista o a fermare un passante per chiedere un’indicazione – spiega la società – Ora potete perlustrare un quartiere prima di prenotare un hotel, trovare indicazioni stradali mentre siete in giro e anche vedere quali ristoranti nelle vicinanze sono consigliati dalla gente del posto grazie alle recensioni tradotte automaticamente”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA