Internet: +2,5% registrazioni ‘.it’ durante lockdown – Internet e Social

Internet: +2,5% registrazioni ‘.it’ durante lockdown – Internet e Social


Il Registro .it, anagrafe dei domini italiani all’interno dell’Istituto di informatica e telematica del Cnr, durante il lockdown ha registrato una crescita del 2,5% dei domini a marchio Made in Italy rispetto allo stesso periodo del 2019. Iil numero dei domini registrati a luglio 2020 è di circa tre milioni e 321mila: questo, si spiega, “colloca il Registro .it al sesto posto nella classifica dei Country Code Top Level Domain europei, preceduto da Germania, Gran Bretagna, Olanda, Russia e Francia”.

A supporto delle aziende italiane del settore Ict. Il Registro.it ha anche ridotto le tariffe per la registrazione di nuovi domini a marchio ‘.it’: la riduzione è un euro a fronte dei quattro attualmente pagati per l’accensione di ogni nuovo dominio da parte dei Registrar, le aziende accreditate presso il Registro per la gestione ed assegnazione dei domini. Il provvedimento, che termina a dicembre, vuole “fornire un sostegno immediato al sistema Italia, cercando di favorire l’apertura di nuovi spazi in rete, identitari del nostro Paese, da parte delle attività imprenditoriali e commerciali che possano contribuire a rilanciare la nostra economia puntando sul digitale”.

Già dalla metà di marzo fino alla fine di giugno, il Registro .it aveva sospeso i costi per il rinnovo delle registrazioni. “I provvedimenti adottati sin qui – spiega Marco Conti responsabile di Registro .it e direttore del Cnr-Iit – hanno anche l’obiettivo di favorire la transizione verso il digitale delle aziende e dei professionisti”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA