Saldi, decalogo acquisti sicuri online – Internet e Social

Saldi, decalogo acquisti sicuri online – Internet e Social


(ANSA) – ROMA, 29 GIU – Utilizzare connessioni protette, non
effettuare transazioni finanziarie da computer pubblici, fare
attenzione alle modalità di pagamento ma soprattutto non farsi
ingannare da offerte specchietti per le allodole, “se è troppo
bello per essere vero, potrebbe non esserlo”. Con i saldi estivi
alle porte e le offerte che corrono veloci sul web, Google
lancia un decalogo per fare acquisti in sicurezza.
La corsa ai saldi estivi vede sempre più spesso protagoniste
anche le vetrine online, croce e delizia dell’affare via web. Un
interesse confermato da Google Trends, con le ricerche in rete
iniziate già da marzo e con picchi in Liguria, Lombardia,
Basilicata, Umbria e Lazio. E l’e-commerce è in crescita (+15%)
e un terzo degli acquisti degli italiani avviene tramite
smartphone (dati Netcomm).
Per non incappare in truffe e falsi sconti possono bastare
semplici regole. Secondo Google, ad esempio, prima dell’acquisto
è necessario verificare che il sito utilizzi una connessione
sicura https://. Per farlo, è sufficiente guardare nella barra
degli indirizzi e cliccare sull’icona a forma di lucchetto (su
Google Chrome). E ancora, se dopo aver cliccato su un link
appare un avviso in rosso, il sito potrebbe contenere malware o
truffe. Poi, perché l’affare non si trasformi in un incubo,
Google ricorda di verificare l’affidabilità del venditore, in
particolare “se il prezzo è molto diverso” da altri siti. Il
decalogo inoltre invita a diffidare dei siti che chiedono troppe
informazioni non utili all’acquisto, potrebbero celare phishing
e rubare dati sensibili. E per chi non vuole inserire i dati
della carta di credito si possono usare servizi come Google Pay
o Paypal. L’azienda statunitense, infine, esorta le famiglie ad
aiutare i figli a familiarizzare con questi temi. Sul sito
g.co/vivinternetalmeglio, insieme allo youtuber Daniele doesn’t
matter si scopre “come riconoscere il vero dal falso”, e quindi
difendersi dal phishing e navigare in sicurezza.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA